logo

EX-OSPEDALE PSICHIATRICO

Gallery details

La costruzione dell’ex Ospedale psichiatrico Antonini, chiamato anche “Manicomio di Mombello”, che fu per lungo tempo la più grande struttura pubblica d’Italia per la cura (ma sarebbe meglio dire la reclusione) dei malati di mente, risale al 1872 ed è situata al Villaggio Mombello di Limbiate. È piuttosto nascosto, all’interno di un parco di quasi 600mila metri quadrati di verde.

L’ospedale è arrivato ad ospitare, al massimo della capienza, oltre 3 mila pazienti, fra i quali ci fu anche il figlio illegittimo di Mussolini (Benito Albino Bernardi) morto internato nel 1942.

A separare il manicomio dal resto del mondo ci pensava un muro di cinta alto due metri e lungo tre chilometri.

Dopo l’entrata in vigore della legge Basaglia del 1978 (legge che di fatto chiuse i manicomi in Italia, indicando però al contempo una serie di strutture e servizi alternativi) la struttura sanitaria venne chiusa e lasciata all’abbandono. Uno stato di decadenza che va avanti da più di trent’anni.

  • Share